Joe’s patti’s experiment

Qui al padiglione1 di lingotto fiere, terza giornata del  ‪#‎C2C14‬, sembra di essere dentro un acquario, dove riverberi e voci volatili si impongono come unici protagonisti.
Cosa ci fa un signore sui 70 sopra il palco? Qui, dove una marea di giovani sta aspettando di sentire elettronica non convenzionale? E’ il protagonista di una sessione delirante, ai limiti dell’ aritmia, spaziale e senza età, si chiama Franco Battiato. La gente esulta. Molti non capiscono cosa faccia qui, ma ora che le casse fanno agitare l’aria è tutto chiaro.
Un live che dichiara l’amore per la sperimentazione, il tentativo di comunicazione tra se stessi e il suono, la necessità di esprimere in diretta, secondo dopo secondo, le emozioni che ti governano, quasi come se non ci fosse un altro modo per liberarsene.
Battiato (accompagnato da Pino Pischetola aka Pinaxa e Carlo Guaitoli) tiene unite generazioni che in comune hanno lo stesso modo di percepire la musica e la stessa voglia di cercare qualcosa di diverso.
Tags:

About The Author