Dauwd

Nato negli Stati Uniti da sangue iracheno; è cresciuto in Galles e ora vive a Londra. Le sue produzioni sono un continuo cambiare strada. Evidentemente non ha ancora definito il suo stile ma quello che fà lo fa bene. Ora è orientato sull’house/tech-house sentimentalmente nostalgica. Tra i tanti ad elogiarlo c’è anche Caribou, quindi la soddisfazione durante l’ascolto è garantita.

Ascoltiamo “Ikopol”.

“Il kick è presente, pulito, la texture è in “technicolor” e la bassline è da labirintite. Ora sei dentro la bolla. Un pezzo caldo, anzi un vento caldo. E chiudi gli occhi. Chiudi la porta. Spalanchi il resto solo a te stesso ma ti senti in compagnia. Ubriaco, da tempo ti sei perso. Ma le frequenze basse sfumano. Hai in mano solo la lisca ma non ricordi di aver mangiato. Poi ti accorgi che è solo un’altra traccia. Si, solo un’ altra traccia..”

About The Author